Questa foto la ho fatta questa questa estate. Settembre. L’anno scorso mi sono regalata una vacanza.

A 39 anni sono riuscita ad andare in vacanza. Sola. Io, me, il mare e tutto quello che era atato lasciato a casa.

Adesso è febbraio, il 21 per la precisione. E la  mia mente ritorna a quei giorni in cui ero lontana da tutto. Dai pensieri, problemi e tutto quello che sarebbe arrivato dopo.
Oggi alla soglia dei 40 anni (mi godo questi due ultimi giorni con il 3 davanti) è doveroso fermarsi un attimo e fare un bilancio:

E sapete quando ho fatto questo bilancio????? L’altra sera!

Ho parlato un po’ al telefono, ho giocato un po’ su internet e poi non avendo sonno ho deciso di andare a buttarmi sul divano e guardare la tv.

E cosa mi metto a guardare??? L’ultima puntata di una mamma per amica.

E li è crollato il palco e ho visto una mamma, orgogliosa per la sua figlia che si stava laureando e io???? La vita a me mi ha privato di questa gioia.

Arrivata a questa età posso dire che non avrò mai questa soddisfazione. All’età di 40 anni non ho che un bel fico secco!!

Forse devo ancora imparare a vivere e nello stesso tempo dovrei smettere di credere alle favole.

Dovrei tornare con i piedi per terra e convincermi che a questo mondo sono solo un numero in mezzo a una moltitudine di numeri che fanno miliardi di numeri … praticamente niente.
Dovrei sapere che non che nessuno fa niente per niente daltronde c’è anche un provebio che dice che “neanche ilcane muove la coda per niente”.
I principi azzurri non esistono, e aspettarsi qualcosa dalle persone a cui vuoi bene è un’optional.

Sono tutte frasi da cinica queste lo so e rileggendo quello che ho scritto proprio non mi ci vedo.Io credo che un principe per ognuna di noi, come una principessa per ognuno di voi maschietti esiste da qualche parte in questo angolo di mondo. Forse dovremmo avere solo la pazienza di saper aspettare. Incontrare le persone sbagliate per poter vedere dietri l’angolo nascosta la persona giusta che fa per noi.

Oppure possiamo anche decidere di restare da soli e andare avanti per la propria strada. Qualcuno incontreremo, qualcuno lo saluteremo altri passeranno avanti finchè qualcuno ci dirà “Ciao come ti chiami?” ed entrerà nella tua vita per sempre.

Si preferisco pensare proprio così!!!