Vacanze in Cadore

Il Cadore è una splendida area turistica che raggruppa diversi paesi tipicamente alpini da San Vito di Cadore, a due passi da Cortina d’Ampezzo, Borca di Cadore, Pieve di Cadore, Calalzo di Cadore e Auronzo di Cadore, fino ad arrivare al confine opposto con Sappada e Santo Stefano.

Nel cuore delle Dolomiti si estende la Valle Cadorina circondata da montagne conosciute in tutto il mondo come l’Antelao, il Pelmo, la croda Marcora, le Tofane, il Monte Peralba, le Tre Cime di Lavaredo, il Monte Cristallo, la Croda Rossa, le Marmarole ed il Nuvolau.

Una delle Attrazioni più significative del Cadore è senz’altro Misurina e il suo Lago, in cui si specchiano le Tre Cime di Lavaredo.
Una località perfetta per un soggiorno per l’elevata altimetria, la scarsissima umidità nell’aria, la ricchezza di irradiazioni ultraviolette, la consistenza dell’aria lo rendono un luogo ideale per la cura di di malattie respiratorie.
www.cadore-vacanze.it

Conosciuto per aver dato i natali al grande pittore Tiziano Vecellio nel 1490, a Pieve ha anche la sede del Museo dell’Occhiale in cui sono esposte centinaia di montature per occhiali dall 1400 fino ad oggi.

A quanche chilometro da Pieve di Cadore troviamo Cibiana con le sue affascinanti facciate affrescate dette “Murales” che rappresentano la vita di tutti i giorni di un tempo dal lavoro manuale al lavoro agricolo.
Da non perdere il Museo delle Nuvole di Messner, inaugurato a m.2181 d’altezza in vetta al Monte Rite dove si trova un mostra fotografica in cui si racconta la vita passata, una esposizione di casette in mianiatura di tipica rappresentazione Cadorina create da di Giuseppe Toscani.

Il Cadore offre numerose opportunità di passatempo, relax ed attività all’aria aperta.
Giovanni Paolo II e Benedetto XVI hanno scelto Lorenzago di Cadore come luogo di villeggiatura.
Trascorre le vacanze in Cadore significa passare il tempo a stretto contatto con la natura facendo i numerosi percorsi segnalati nelle guide
semplicemente si può passeggiare tra i boschi di larici e abeti, raccogliere funghi e pescare la trota nei numerosi laghetti che si trovano lungo tutta la valle del cadore.

In inverno le piste da sci che si presentano al turista cadorino sono innumerevoli:
partiamo da san vito San Vito di Cadore, che offre 14 km di piste e Cortina d’Ampezzo con le sue 5 aree sciistiche di: Faloria-Tondi, Cristallo-Mietres, Tofana, Socrepes-Pocol, Falzarego-Cinque Torri.
Anche gli amanti dello sci da fondo troveranno percorsi suggestivi, in mezzo ai boschi del Cadore.